Sta per volgere al termine l’ultimo raduno della stagione per la nazionale azzurra di sci di fondo, prima dell’esordio stagionale nelle date dal 24 al 26 a Ruka (FIN) con la sprint in tecnica classica e le due gare individuali nelle giornate di sabato e domenica. Gli azzurri, capitanati dagli allenatori Paolo RIVA  e Giuseppe Chenetti sono arrivati a Davos (SUI) nella giornata di domenica 4 novembre, grazie all’abbondante nevicata che ha colpito l’arco alpino nella scorsa settimana. L’obiettivo di questo raduno collegiale è quello di completare la preparazione atletica e raggiungere il massimo l feeling  con la neve, nonostante aver già sciato sul ghiacciaio della Val Senales nel mese di ottobre. Compito degli ski man è invece quello di testare i materiali per avere le idee chiare su cosa utilizzare in ogni condizione meteorologica possibile per assicurare il massimo livello agli atleti in tutte le occasioni. Questo delicato e fondamentale compito spetta anche al tecnico Francois RONC CELLA, ex atleta dello sci di fondo  del Centro Sportivo Esercito che dopo aver concluso la sua carriera agonistica ha deciso di mettersi a disposizione per gli atleti diventando ormai da ben due stagione lo ski man personale di Federico Pellegrino e del  campione di Gressoney, Francesco DE FABIANI, atleti di punta del movimento azzurro.

Proprio Francesco DE FABIANI ci ha confessato di aver lavorato molto bene nel periodo estivo, gli allenamenti si sono svolti in maniera regolare senza intoppi, la testa sempre serena e ottimista, ne sono la prova gli ottimi risultati conseguiti nel mese di settembre ai Campionati Italiani svoltisi sugli ski roll, sia in pista che su percorsi interamente in salita. L’alpino del Centro Sportivo Esercito ha lo spirito giusto per trovare il riscatto dalla passata stagione, l’intenzione è quella di partire forte sin dall’opening di Ruka perchè la motivazione più forte arriva sempre dai bei risultati ottenuti. Ovviamente l’attenzione è spostata sul mese di febbraio con i Giochi Olimpici in Korea, dove l’azzurro sa di aver le carte in regola per giocarsi qualcosa di davvero importante.

Non meno importante la presenza a Davos in raduno con la squadra A del bormino Maicol RASTELLI che ha già presenziato in Coppa del Mondo da diverse stagioni con il miglior risultato conseguito nel 2014 a Drammen (NOR) nella sprint di Coppa del Mondo in tecnica classica e diversi podi e vittorie nella passata stagione nel circuito di Coppa Europa.

Inoltre sono presenti nella stessa località gli azzurrini della squadra Under 23 sia maschile che femminile, fino a lunedi 13 novembre  Ilenia DE FRANCESCO, Giacomo GABRIELLI, Paolo VENTURA  e Stefan ZELGER assieme ai tesserati civili Lorenzo ROMANO  e Daniele SERRA.

Nella foto Francesco DE FABIANI a Davos…