Tempo di chiusura stagionale e bilanci per la disciplina dell’arrampicata sportiva che con il fine settimana appena trascorso termina il suo ricco calendario di gare, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Italia.

Per gli arrampicatori della Sezione Militare Alta Montagna si è di fatto conclusa ieri l’ultima fatica stagionale, nella palestra di Brugherio (Monza) con la finale di Coppa Italia specialità Combinata Olimpica dove due atleti hanno  rappresentato il Centro Sportivo Esercito. Marcello BOMBARDI  e Leonardo GONTERO  si sono cimentati in questa specialità che tra l’altro sarà il format olimpico di Tokio 2020, prima volta in cui l’arrampicata sportiva esordirà ai Giochi Olimpici estivi.

Purtroppo solo il versatile Marcello BOMBARDI  si è aggiudicato il posto in finale, ottenendo durante le qualifiche i suddetti risultati: 1° posto nelle  specialità Lead e Boulder e 12° nella specialità Speed. Ricordiamo che il risultato finale della Combinata Olimpica si ottiene con la sommatoria dei punteggi ottenuti nelle tre discipline. Nella finale il 6° posto nella disciplina Speed, 2° posto Boulder e 1° posto Lead gli ha permesso di classificarsi secondo, alle spalle di Stefano Ghisolfi e davanti a Michael Piccolruaz.

Per Leonardo GONTERO,  velocista puro, musica un po diversa…durante le qualifiche non è bastato ottenere il 1° posto nella disciplina Speed per accedere alla fase finale, classificandosi cosi al 7° posto generale nella classifica di Combinata Olimpica.  Ora un periodo di riposo per gli atleti del Centro Sportivo Esercito prima di pensare alla prossima stagione che avrà il suo apice ai Mondiali di Innsbruck (AUT).

Nella foto Marcello Bombardi in azione, foto credit by Marco Iacono…