Sta prendendo forma il progetto pilota da parte del Nucleo P.I. di effettuare delle interviste ad hoc per atleti e tecnici del Centro Sportivo Esercito, che ci raccontano attraverso la loro storia ed esperienza, aneddoti di vita quotidiana, allenamenti, presenza ad eventi particolarmente importanti e la “trasformazione” sportiva, che ha portato molti ex atleti ad essere tecnici qualificati, a lavorare presso le squadre nazionali e comitati regionali con l’interesse comune di promuovere e far crescere l’attività sportiva sia in termini di risultati che in termini di valori stabili ed importanti come impegno, dedizione, professionalità e ambizione.

Questa settimana, è passato a trovarci il tecnico dello sci di fondo che partecipato alle Olimpiadi di PyeonChang 2018 ed ha contribuito alla riuscita degli ottimi risultati del nostro atleta di punta maschile Francesco DE FABIANI  che dopo due stagioni difficili ha ritrovato le giuste sensazioni conquistando ben due podi in Coppa del Mondo nella passata stagione:

François RONC CELLA classe 1991, nato ad Aosta, ha concluso la sua carriera da atleta professionista del Centro Sportivo Esercito nel 2015 continuando a dare il suo contributo già dall’anno successivo, nel ruolo di  skiman della Squadra di Sede. La stagione positiva del 2016 che ha visto atleti del calibro di Elisa BROCARD conquistare medaglie ai Campionati Italiani Assoluti e Maicol RASTELLI  vincere la  classifica generale di Coppa Europa ha lanciato  il valdostano verso la squadra nazionale apportando il suo contributo ai risultati di atleti come Federico Pellegrino, Dietmar Nockler e dell’atleta del Centro Sportivo Esercito Francesco DE FABIANI.

Ciao François, come hai iniziato questa nuova avventura?

“Mi ricordo quando ad Anterselva 2015, l’ultima mia trasferta da atleta, mi sono proposto per dare una mano ai nostri tecnici del Centro Sportivo per testare materiali prima e dopo la gara. E’ stato in quel momento che ho capito quello che avrei voluto fare nel mio futuro. Mi è sempre piaciuto poter preparare gli sci degli atleti e mi ha sempre incuriosito il mondo dei materiali. I tecnici, nonchè colleghi ed amici,Mario De Santa e Igor Dorigo  mi hanno sempre aiutato ed appoggiato per raggiungere questo mio sogno. E io ci ho messo del mio per poterlo fare.”

Com’è il tuo lavoro?

E’ bello, ma allo stesso tempo può essere stressante perché c’è sempre una probabilità di sbagliare e quindi di influire negativamente sulla prestazione dell’atleta, nonostante questo sa regalare anche molte soddisfazioni: quando gli atleti rientrano in skiroom dopo la gara felici dei materiali, ti senti gratificato del tuo lavoro.

Dove ti piacerebbe arrivare?

Per ora sono felice del traguardo raggiunto, mi trovo bene con i ragazzi e tutto lo staff tecnico.

Un chiaro esempio quello di François che, con buona volontà e voglia di crescere, il Centro Sportivo Esercito ,è non solo la “casa” per gli atleti professionisti, ma anche l’opportunità per riaffermarsi dopo la conclusione della carriera  agonistica sportiva.

Nella foto  in copertina François RONC CELLA con Francesco DE FABIANI...

Nella foto sotto il Team CSE ai Campionati Italiani Assoluti 2018…