La neve in estate si chiama Sudamerica, da giugno ad ottobre le splendide stazioni sciistiche accolgono ogni anno gli appassionati della neve invernale di tutto il mondo. Anche per quest’anno la squadra nazionale italiana di sci alpino ha scelto come meta l’Argentina. Si tratta di una partenza a scaglioni quella per il Sudamerica, tra i primi arrivati il supergigantista GIULIO BOSCA, giunto a destinazione già il 22 agosto, il quale sarà raggiunto dal nostro ROBERTO NANI nella giornata di oggi 30 agosto. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere proprio con il primo arrivato GIULIO BOSCA, il quale ci ha raccontato qualcosa a proposito di questo posto incantevole e ricco di atmosfere magiche.

Siamo arrivati da circa una settimana e il Camp è subito entrato nel vivo grazie anche alle ottime condizioni che ci sono al Cielo Castor (stazione sciistica). Il clima qui è davvero particolare perché nonostante tu ogni mattina veda i colori dell’alba sai già che verrà a nevicare, poi a piovere e ancora di nuovo freddo. Tutto questo è dovuto alla vicinanza con l’Oceano. La luce è poca ma le giornate si allungano velocemente. Quando ritorneremo sarà infatti primavera.

Nell’immagine in evidenza GIULIO BOSCA.

Nella foto qui sopra uno scatto paesaggistico direttamente dal nostro GIULIO BOSCA.

Prevista per domani, venerdì 31 agosto, la partenza di Sofia Goggia, nella stessa giornata partirà anche il Luogotenente Luigi Devizzi in qualità di osteopata e fisioterapista della squadra A femminile. Da sottolineare l’assenza di Federica Brignone che il 10 agosto, durante un allenamento di super gigante, ha subito un piccolo stiramento al legamento collaterale laterale del ginocchio sinistro e una forte contusione ossea alla stessa gamba.

Verso la fine della prima settimana del mese di settembre continueranno gli arrivi delle quote rosa in terra Argentina.