L’impresa cardine per i nostri arrampicatori ALESSANDRO ZENI e FILIP BABICZ è quella di completare la trilogia delle alpi ovvero riuscire nelle tre vie d’arrampicata più difficili delle montagne alpine che comprendono “Silbergeier” (SUI), “The End of Silence” (GER) e “Des Kaisers neue Kleider” (AUT). I due arrampicatori hanno già nel loro cassetto la via svizzera di “Silbergeier” e i giorni scorsi si trovavano in Germania per provare la lunga via “The End of Silence” composta da più tiri di corda, esattamente undici. A causa delle condizioni meteo sfavorevoli previste per i prossimi sei giorni i nostri arrampicatori sono stati costretti a rinviare l’ascesa della via proprio per ragioni di sicurezza.

Abbiamo sentito telefonicamente ALESSANDRO ZENI il quale ci ha raccontato il mancato epilogo di questa via di arrampicata.

Purtroppo abbiamo fatto solamente due giorni in parete e, dal momento che i prossimi sei giorni le condizioni meteo saranno sfavorevoli a causa di molta pioggia e temporali, per ragioni di sicurezza abbiamo deciso di prendere la decisione più giusta ovvero quella di tornare a casa proprio perché la parete difficilmente si asciugherà visto che l’esposizione è a nord. Questa volta siamo stati sfortunati con il meteo ma sicuramente ci torneremo più avanti. Ci abbiamo comunque provato, degli undici tiri di corda siamo riusciti a salirne otto per cui è stato un peccato dover abbandonare, ma rimaniamo positivi per il prossimo tentativo sperando in condizioni migliori.

Nella foto qui sopra il nostro Alessandro Zini impegnato nella via “End of Silence”.

Nella foto in evidenza una foto di archivio dei due arrampicatori ALESSANDRO ZENI (primo di cordata) e FILIP BABICZ.