Semmering (AUT) ha riproposto oggi uno spettacolo interessante tra i pali stretti dello slalom femminile. Nell’ ultima gara di Coppa del mondo del 2018, Irene Curtoni, centra con due manche solidissime la top ten chiudendo al settimo posto una gara che segna anche  ottiene il miglior risultato stagionale.

Federica Brignone conclude dodicesima dimostrando notevoli progressi, anche tra una manche e l’altra, e non a caso ottiene il suo miglior risultato in carriera in slalom, La notizia più bella della giornata la regala la giovanissima Lara Della Mea, che a 19 anni, alla quinta presenza in Coppa del mondo, per la prima volta in carriera si qualifica alla seconda manche, dove ottiene il nono miglior tempo e porta a casa un incoraggiante sedicesimo posto a pari merito con la veterana Chiara Costazza: sono punti che le consentiranno di scalare anche la start list e partire con pettorali più bassi a partire dalle prossime gare.

Mikaela Shiffrin domina la prima manche e nella seconda gestisce il vantaggio su Petra Vlhova senza rischiare, Terzo posto per  Wendy Holdener, anche grazie al miglior tempo nella seconda manche, mentre dietro di lei si piazzano Katharina Liensberger e Katharina Truppe, che avevano fatto sperare i tifosi austriaci dopo l’inforcata alla prima porta di Bernadette Schild nella prima manche.

Shiffrin, sempre più in testa alla classifica generale con 1034 punti contro i 568 di Petra Vlhova, diventa l’atleta più vincente di sempre in slalom con 36 successi, davanti a Marlies Schild, e batte sul filo di lana anche Marcel Hirscher come numero di trionfi nel 2018, 15 contro 14. L’1 gennaio 2019, nello slalom parallelo di Oslo, potrà far partire una nuova striscia vincente.