Si è concluso pochi minuti fa il Tour de Ski della stagione agonistica 2018-2019. La classica salita al Cermis come consuetudine ha portato a termine la famosa tournèe dello sci di fondo che vede lo svolgimento di 7 gare in 9 giorni.

Partito da Dobbiaco, il Tour de Ski di Francesco DE FABIANI, unico alpino a portarlo a termine, è stato un continuo crescendo di emozioni e risultati. Dalle sprint di Dobbiaco e Val Mustair, dove ha sempre centrato la qualifica e riscosso importanti piazzamenti nonostante questo non sia il suo format di gara prediletto,ai due podi consecutivi nelle gare 15 km in tecnica classica, di Oberstdorf e Val di Fiemme l’alpino del Centro Sportivo Esercito oggi ha tentato l’impossibile lottando con tutte le forze per il podio generale.

Partito con il numero 4 a 2′ e 40″ dal leader norvegese Klaebo, DE FABIANI ha tentato di resistere all’attacco del gruppetto di norvegesi che aveva alle spalle.  Difficile e crudele la salita al Cermis con pendenze che vanno oltre al 20% è stata fatale al valdostano che nulla ha potuto fare.

L’azzurro chiude in ogni caso con l’obiettivo raggiunto di chiudere nella top ten il Tour de Ski, arrivando alla spalle di Sundby al nono posto e si trova collocato in sesta posizione assoluta nella classifica overall di Coppa del Mondo.

Adesso un periodo di recupero ed allenamento lo attende a casa, prima di ripartire per le prossime tappe di Coppa del Mondo e per l’appuntamento principale dei Campionati Mondiali di Seefeld nel mese di febbraio.

Nella foto Francesco DE FABIANI nella gara di ieri…( photo credi by Pentaphoto)