Sono iniziati nella giornata odierna i tanti attesi campionati mondiali di sci di fondo, presso la località tirolese di Seefelf. L’iridata rassegna che assegnerà le medaglie ed i titoli di Campioni del Mondo in ben 9 specialità diverse, vede ai nastri di partenza tantissime nazioni, più di trenta, che si contenderanno i migliori risultati possibili.

La 52° Edizione dei Campionati Mondiali di sci nordico è iniziata nel migliore dei modi per l’Italia e per la rappresentativa del Centro Sportivo Esercito, che ha schierato nella gara odierna, la sprint in tecnica libera, ben tre alpini, nei rispettivi nomi di Elisa BROCARD, Francesco DE FABIANI e Stefan ZELGER. 

Al femminile, convincente la prestazione della valdostana di Gressan Elisa BROCARD,  che dopo aver attraversato un periodo di stop forzato a fine dicembre a causa di una seria polmonite, si ritrova nella gara odierna a ricoprire la 10° posizione generale, uscendo in semifinale, ma prima azzurra in classifica.

Al maschile, ottima la risposta dei due alpini in gara: la chiamata al suo primo mondiale senior di Stefan ZELGER gli regala il pass alle batterie, conducendo una qualifica del tutto rispettosa, per chiudere poi in 30° posizione generale. Un risultato positivo che rappresenta una buona rampa di lancio per il futuro. A sorpresa, ma non troppa se si considera la prestazione ottenuta a Cogne nell’ultima tappa di Coppa del Mondo prima del Mondiale, l’ 8° posizione dell’alpino Francesco DE FABIANI, capace di ottenere il 9° tempo di qualifica e cedere solamente nella semifinale dopo aver combattuto come un leone ai quarti, chiudendo nella top ten odierna.

Domani giornata di riposo, prima di tuffarsi tra sabato e domenica nella leggendaria skiathlon e la team sprint di domenica.

 

 

 

 

 

Nella foto in  copertina Francesco DE FABIANI in azione a Seefeld, a sinistra Stefan ZELGER a destra dell’articolo Elisa BROCARD. photo credit by pentaphoto…