La  50 km di Oslo-Holmenkollen ha evidenziato uno straordinario strapotere russo a distanza di una settimana dalla omologa gara dei Mondiali.  Alexander Bolshunov, Maxim Vylegzhanin e Andrey Larkov ad aggiudicarsi di forza il podio, lo stesso che grazie alla vittoria, consegna a Bolshunov anche la testa provvisoria della classifica generale di Coppa del Mondo.

Se per più di 45km non vi è stata eccessiva bagarre, è stata invece una volata di quasi 800 mt a chiudere la gara totalmente a favore dei primi 4 russi. Fino al momento chiave in cui soltanto una ventina di alteti si trovavano insieme a giocarsi la parte finale di gara, Francesco De Fabiani, appariva  un pochino più affiticato rispetto al resto della gara. L’alpino di Courmayeur nulla ha potuto contro il ritmo imposto dai primi e ha chiuso infine in un buon 18° posto. Semikov e Vylegzhanin si sono incaricati di fare selezione, ed è stato il loro cambio di andatura a promuovere lo sganciamento dell’azione decisiva. Soltanto Alex Harvey,  e Martin Johnsrud Sundby sono riusciti a tenere il passo dei russirusso. Con il successo di oggi, Bolshunov sale a quota 1230 punti, contro i 1181 di Klæbo. Tra il russo e la sfera di cristallo si frappongono soprattutto le tre sprint ancora in programma: quella in alternato di Drammen, martedì, e quelle a skating di Falun e Québec City.