Un fine stagione da brividi e pelle d’oca è quella che gli atleti del Centro Sportivo Esercito ci stanno regalando in molteplici discipline. Dopo aver a lungo parlato degli entusiasmanti risultati ottenuti dallo squadrone dello sci alpinismo al’iridata rassegna dei Campionati del Mondo, oggi tocca alla disciplina del biathlon. Nella giornata odierna, tra l’altro l’ultima predisposta all’ assegnazione di titoli mondiali con la specialità mass start, arriva una memorabile e storica medaglia d’oro grazie al Caporal Maggiore Scelto Dominik WINDISCH.

L’alpino in forza al Centro Sportivo Esercito dopo aver condotto una gara mediocre per tre quarti di gara, trova la serie magica al quarto poligono. Arrivato ad affrontare l’ultima sessione in piedi, attardato con più di un minuto dal russo Garanichev e dal norvegese Boe, l’alto atesino chiude i 5 bersagli con facilità, ritrovandosi in testa alla gara, complice un falloso poligono per i due avversari. Il CMS Windisch dalla 13° posizione si ritrova ad affrontare l’ultimo giro in prima posizione senza quasi nemmeno essersene reso conto, finchè un tecnico in pista non gli comunica la lieta notizia.

Per l’azzurro si tratta della quinta medaglia in carriera tra mondiali e olimpiadi, e finalmente nella giornata odierna si mette al collo il metallo più prezioso. Un mondiale con i fiocchi, quello disputato in Svezia, se si pensa che il CMS Windisch aveva già vinto il bronzo nella gara di apertura, la staffetta mista.

Nella fotoi il CMS Windisch dopo la premiazione…