Le azzurre della nazionale italiana di sci di fondo con le squadre Under 23 sia maschile che femminile, hanno scelto la località Svizzera di Davos per affrontare l’ultimo periodo di allenamento prima dell’inizio della nuova stagione agonistica. Stagione  che prenderà il via da Ruka a fine mese per quanto riguarda il massimo circuito di Coppa del Mondo e da Santa Caterina Valfurva con la prima Coppa Italia e gara FIS.

Le cinque azzurre di squadra A stanno svolgendo le ultime rifiniture alla preparazione estiva prima di immergersi completamente nella prima parte di stagione,con il classico opening al Nord,  mentre l’alpina in forza al Centro Sportivo Esercito di Courmayeur Elisa BROCARD dovrà attendere  metà mese di dicembre partendo proprio da Davos. Una decisione presa in accordo con gli allenatori, ponderata dal fatto che la valdostana, dopo un brutto infortunio subito nel mese di giugno si ritrova un po indietro a livello di preparazione atletica e sarebbe controproducente gareggiare già tra due settimane.

Un raduno molto importante, che si prolungherà fino a domenica 17 novembre, porterà le atlete italiane ad ottimizzare la preparazione come già detto, attraverso lo svolgimento di molti veloci e prove cronomentrate, che rispolverano le sensazioni delle gare. Presenti anche le atlete portacolori del Centro Sportivo Esercito Cristina PITTIN  e Martina BELLINI, al maschile Martin CORADAZZI e Paolo VENTURA che avranno come obiettivo principale durante questa stagione la partecipazione ai Campionati Mondiali Under 23 che si terranno in Germania.

Importante la presenza dell’allenatore della squadra  A femminile, l’alpino Simone PAREDI che da anni è diventato un ottimo punto di riferimento in questa squadra. Ad osservare da vicino oltre che agli allenatori delle rispettive squadra anche Paolo Riva.

Nella foto Elisa Brocard in azione foto repertorio a lato gli azzurri in allenamento a Davos…