Torna a splendere il sole per l’alpino Roberto NANI che dopo alcune stagioni particolarmente difficili, si conferma ad alti livelli grazie agli ottimi risultati conseguiti lunedì e martedì 02 e 03 dicembre sulle nevi norvegesi di Trysil.

L’alpino in forza al Centro Sportivo Esercito di Courmayeur si è affacciato alla nuova stagione agonistica 2019-2020 con tante aspettative da se stesso, la prima su tutte il rientro nel massimo circuito di Coppa del Mondo, nel quale ha ottenuto due quinti posti nel 2013 e 2014 ed un piazzamento ai piedi del podio nell’esordio stagionale di Soelden nella stagione 2015-2016.  Dopo aver passato il periodo estivo di preparazione atletica con la squadra di sede del Centro Sportivo Esercito, guidata dai tecnici Roger PRAMOTTON  e Thierry MARGUARETTAZ il livignasco ha affinato la sua preparazione volando anticipatamente in Nuova Zelanda, sfruttando la stagione invernale dell’emisfero sud per rispolverare la velocità e la tecnica tra i pali su neve naturale, non di ghiacciaio. Scelta rivelatasi vincente, con la dimostrazione che, Roberto NANI ha realmente  sfruttato tutte le sue potenzialità per ottenere i risultati sperati in questi due primi slalom giganti di stagione.

Bene nella giornata di martedì con il quarto posto, meglio ieri dove l’azzurro ha concluso la gara in terza posizione dietro al connazionale Tommaso Sala e al vincitore, il norvegese Wilkens Solheim a +94″ di ritardo. Una prestazione che incoraggia positivamente l’alpino consapevolizzando il team del Centro Sportivo Esercito dell’ottimo lavoro svolto durante la preparazione di questa nuova ed emozionante stagione degli sport invernali.

Nella foto Roberto NANI foto archivio pentaphoto….