Una giornata da incorniciare oggi quella che si è svolta ad Oberhof (GER) per la disciplina del biathlon. Il quartetto azzurro, composto dal Caporal Maggiore Scelto Thomas BORMOLINI, dal carabiniere Lukas Hofer, dal finanziere Tommaso Giacomel ed infine dal Caporal Maggiore Scelto Dominik WINDISCH, è stato autore di una gara di altissimo livello riuscendo ad aggiudicarsi il terzo gradino del podio nella staffetta maschile. Una gara partita davvero con il piede giusto, grazie ad un’ottima prima frazione condotta dal CMS BORMOLINI, confermandosi in grandi condizioni fisiche e mentali sparando con gran velocità e precisione. La seconda frazione gareggiata dal carabiniere Hofer non ha lasciato nulla al caso, mantendendo le posizioni di vertice, cedendo il testimone al giovane Giacomel, che con grande maturità nonostante la poca esperienza nel massimo circuito non ha perso contatto con i primi. In ultima frazione il bronzo olimpico nella sprint di PeyonChang 2018, il Caporal Maggiore Scelto Domink WINDISCH ha gestito egregiamente la situazione, dovendo fare i conti con sua maestà Jhoannes Tiggnes Boe, detentore della Coppa del Mondo nella passata stagione e uomo da battere. Una precisa serie al primo poligono ed una sola ricarica nella serie in piedi, hanno lanciato l’alpino ed il quartetto azzurro verso il primo podio stagionale in una steffetta maschile. Un risultato davvero importante che segna la solidità della squadra in previsione dei prossimi mondiali.